Abarth 595 Competizione, può una scatoletta farti divertire?

Abarth 595 Competizione, forse l’auto più ambita da tutti i fan di casa Abarth per il suo carattere e stile che la contraddistingue dalla concorrenza. Test drive di un giorno a cura di Marco, membro bel nostro TEAM.

Design: una vera e propria sportiva nei panni di una mezza utilitaria

La 500 è un modello assolutamente ben riuscito lanciato sul mercato nel lontano 2007. Lo scorso restyling ne ha sicuramente rinnovato le caratteristiche ma ma i connotati sono rimasti quelli. Un semplice trattamento a base di “testosterone” che l’ha resa ben più cattiva ma con un animo simpatico e comune agli occhi di tutti. Forse è proprio questo uno dei suoi punti forti che la rendono un piccolo sogno di chiunque.

Entrando nei particolari, questa cinquecento è forse quella meglio riuscita e assolutamente la più bella mai uscita. Particolari quali split frontale, minigonne, alettone posteriore, colorazioni accattivanti, ritocchi interni in chiave racing e sportiva e il sistema di scarico dedicato le conferiscono davvero un qualcosa in più.

I connotati sono tratti dalla city-car sulla quali è basata (Fiat 500) con 366 cm di lunghezza, 162 cm in larghezza e 148 cm in altezza. Il kit estetico applicato le dona uno stile più cattivo, sportivo rendendola pronta a lasciarsi dietro chiunque. Per finire, cerchi in lega da 17 pollici in nero opaco rendono la piccola 500 una bomba del tutto italiana,

Gli interni, meglio sarebbe stato davvero difficile

Quali materiali avrebbero potuto scegliere per rendere anche gli interni sportivi se non alcantara e carbonio? La particolarità più impressionante non lo vedrete direttamente una volta saliti a bordo ma potrete sentirlo dietro le vostre spalle. Le sedute Sabelt con schienali in in carbonio che ovviamente non saranno montate di seria ma verranno fornite come optional con un “piccolo” sovrapprezzo.

Troveremo oltre alle caratteristiche “comuni” anche ai modelli sottostanti, l’indicatore dedicato al monitoraggio della pressione della turbina Garret e il cockpit frontale digitale. Non solo pregi ma anche difetti stanno dietro questo splendido abitacolo in quanto gli spazi ridotti non trovano spazio per qualche vano portaoggetti e forse qualche materiale, quali plastiche di cruscotto e portiere, sarebbe potuto essere migliore. Non si può avere tutto!

Per quanto riguarda la visibilità dell’esterno non c’è molto da dire, risulta essere abbastanza buona in tutte le direzioni.

Per quanto riguarda la comodità forse non è delle migliori soprattutto per i passeggeri. Non si può chiedere molto, stiamo comunque parlando di una macchina molto piccola di base.

Interni abarth 595 competizione 180 cv 250 n/mt

La guida della 595 in una parola? DIVERTIMENTO

L’Abarth 595 Competizione penso che sia stata creata per un unico scopo, far divertire chi la compra. Nonostante le sue caratteristiche quali altezza dalla strata e baricentro molto elevato, le emozioni non esiteranno a sopraggiungervi in ogni caso.ù

Una volta salito e girata la chiave quello che sentirai sarà un sound pieno che farà girare chiunque si trovi nelle vicinanze (e non solo), il Record Monza a quattro terminali che “urlerà” ad ogni tocco del gas senza parlare degli scoppietti ad ogni cambio marcia che ti faranno assolutamente sentire fiero del tuo acquisto,

 Impianto frenante anteriore Brembo con dischi autoventilati e forati che garantisce un’eccellente stabilità in curva ma soprattutto in frenata.

La casa dichiara una velocità massima di 225 km/h ed uno 0/100 km/h in 6,7 secondi.

I consumi rilevati in un giorno di utilizzo (anche se approssimativi) possono dire molto, per le prestazioni non si parla neanche di consumi elevati in quanto in un’utilizzo misto si tratta di 6lt/100km con una guida non troppo sportiva altrimenti bisogna raddoppiare questo numero.ù

Il parere di Marco sulla Abarth 595 Competizione

Sicuramente si tratta di un buon compromesso tra “comodità”, intesa come utilizzo quotidiano (da non fraintendere con comodità delle persone al suo interno) e sportività.

Volendo è possibile usarla come un’utilitaria per andare al lavoro, per portare vostro figlio al parco o andare in vacanza (se riuscite a farci entrare le valige), ma una cosa è assicurata non passerà inosservata agli occhi, e alle orecchie, di nessuno.

Per quanto riguarda il prezzo c’è poco da dire, un po’ elevato superiore ai 30 mila euro per una macchina davvero piccola ma le emozioni che sarà capace di farvi provare varranno ogni singolo centesimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.